Intrappolato nel gioco d’azzardo! cosa fare?

I genitori più responsabili andranno agli estremi per proteggere i propri figli dai pericoli di diventare dipendenti da droghe o alcol ed investiranno in un grande sforzo per il sesso sicuro, oltre spesso scegliere di preoccuparsi del loro adolescente con il gioco d’azzardo, in particolare su Internet, a volte trascurando di cercare una soluzione finché non è troppo tardi.

gamblingIl problema del gioco d’azzardo adolescente sta prendendo un piede preoccupante, soprattutto su Internet. Tecnicamente i minori di 18 anni non sono autorizzati legalmente a scommettere, su Internet o altrove. Tuttavia, le autorizzazioni online sono sommariamente ottenute nel modo più facile e la maggior parte degli adolescenti hanno sperimentato il gioco d’azzardo ben al di sotto della maggiore età.

In alcuni casi estremi, l’adolescente ha cominciato abbastanza innocentemente ad imparare a giocare a poker online e nel giro di pochi giorni è stato creato un debito mostruoso di $ 20,000 – $ 30,000. La paura, l’ansia e danni a lungo termine causati da una tale esperienza può influenzare su una famiglia per molti anni.

Il gioco d’azzardo patologico è centrato intorno la fiducia del giocatore di essere in grado di ‘recuperare le sue perdite’.Una piccola perdita è perseguita nel tentativo di recuperare il terreno e come il debito si intensifica, la certezza che un altro giro o un altro lato risolverà il danno conduce il giocatore in una spirale di difficoltà finanziarie. Per gli adolescenti, il poker online, le scommesse sportive e i casinò online sono tutti particolari attrazioni e ora si stima che ci sono più adolescenti dediti al gioco rispetto agli adulti.

Particolarmente difficile per i giovani

Tuo figlio potrebbe essere troppo giovane per entrare in un casinò tradizionale, ma non c’è nulla da paragonare all’ingresso di un casinò online e ad uno stabilimento online che è altrettanto dipendente o forse anche di più, a causa della facilità di accesso. Non vi è alcun codice di abbigliamento richiesto e ogni coinvolgimento è facilmente tenuto segreto dagli interessi dei genitori. L’ambiente di gioco d’azzardo online in età adolescenziale è invasivo, coercitivo e pericoloso.

Un problema di gioco d’azzardo implica necessariamente un’adolescente ad essere vittima in tutti i tipi di sotterfugi, sia per nascondere la dipendenza che anche per finanziarla.
Spesso i rapporti personali con la famiglia e gli amici vengono sacrificati per garantire il tipo di privacy necessario per avvolgere completamente il problema e spesso l’adolescente ricorrerà a un prestito grandi somme di denaro, a volte da amici, ma spesso da strozzini, per sponsorizzare la crescita di dipendenza. Bisogna tagliare le perdite investendo in un filtro web per bloccare i siti di gioco d’azzardo da ambienti adolescenziali.


Leave a Reply